Distribuzione Gas

Caratteristiche degli impianti di distribuzione
Isera S.r.l. gestisce direttamente l'impianto di distribuzione gas del comune di Isera (Trento).
Come richiesto dall'articolo 2.2. del Codice di Rete pubblicato dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il gas, Sono di seguito riportati i dati caratteristici di tale impianto:

Impresa di trasporto: SNAM RETE GAS
Descrizione impianto: Isera
Comuni serviti: Isera
Provincia: Trento
Tipo di gestione:
Pressione di uscita: cabina primaria in M.P. 5 mar - rete distr. cittadina B.P. 20 mbar
Numero di Pronto Intervento: 800-629233
Indirizzo della sede operativa: Via Ravagni, 8 - 38060 Isera (TN)

Codice di rete
Con la delibera n° 108/06 l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas ha approvato il codice di rete tipo per il servizio di distribuzione del gas.
Tramite tale documento sono regolamentati i rapporti tra distributore e società di vendita, in particolare vengono stabilite procedure standardizzate per l'accesso alla rete e per la registrazione delle informazioni riguardanti i punti di riconsegna serviti.
In allegato e' possibile visualizzare la lettera di adesione con cui Isera S.r.l. ha ufficialmente comunicato la decisione di adottare il codice di rete proposto dall'Autorità.

Codice di rete.pdf

Scambio di informazioni tra gli operatori
Con la Delibera n. 294/06 l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas ha sancito l'obbligo, per tutti gli operatori attivi nel mercato del gas naturale, di attivare un sistema di posta elettronica certificata per la corretta gestione degli scambi d'informazioni tra i vari soggetti. Isera S.r.l. ha provveduto ad attivare nei termini previsti il sistema di comunicazione richiesto; il recapito a cui inviare eventuali documenti e comunicazioni e' il seguente:

Isera S.r.l.
Settore Distribuzione
Via Breda, 18/A
38060 Isera (TN)
Tel. 0464 433792
Indirizzo di posta elettronica certificata: iserasrl@legalmail.it

PORTALE DISTRIBUZIONE GAS: portalesnc.iserasrl.it

COMUNICAZIONI AI SENSI DELL'ARTICOLO 7.6 DEL TISG
Ai sensi delle delibere 229/2012 (TISG) e 319/2012, vi comunichiamo che potete inviare le informazioni derivanti dalle dichiarazioni
sostitutive di atto di notorietà richieste ai vostri clienti finali titolari di punti di riconsegna con uso tecnologico,
all'indirizzo di Posta Elettronica Certificata iserasrl@legalmail.it.
In questa prima fase non verrà messa a disposizione una funzionalità di upload sul portale. Le informazioni dovranno essere contenute all'interno del file .csv scaricabile da questa sezione.

Profili uso tecnologico.csv

Scambio di dati e informazioni con le pubbliche amministrazione e gli altri enti pubblici.

L'art. 15, comma 1, della Legge n. 183/2011 prevede l'obbligo, a decorrere dal 1 gennaio 2012, per le pubbliche amministrazioni ed i gestori di pubblici servizi (comprese quindi le società che si occupano della distribuzione di gas naturale) di garantire la reciproca fruibilità dei dati in loro possesso "senza oneri e con qualunque mezzo idoneo ad assicurare la certezza della loro fonte di provenienza".
Lo scambio dei dati dovrà avvenire, in virtù dell'art 58 del D.Lgs. n. 82/2005, con modalità concordate dalle parti interessate e statuite in apposite convenzioni.
Nelle more della stipula di tali accordi, la richiesta e l'accesso ai dati sarà possibile tramite il sistema di posta elettronica certificata di Isera S.r.l., già attivo per lo scambio di informazioni tra gli operatori attivi nel mercato del gas naturale (indirizzo PEC: iserasrl@legalmail.it).

Accertamenti della sicurezza post-contatore

Con la Delibera 40/04 l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas ha previsto per le società di distribuzione di gas metano l'obbligo di accertamento documentale su tutti gli impianti dei clienti finali.
Il 1 luglio 2014 è entrata in vigore la nuova Delibera 40/2014 (che ha abrogato la Del 40/04) con la quale l'Autorità ha aggiornato la modulistica che i clienti devono presentare in occasione di ogni accertamento: il cliente deve fornire al distributore gli allegati H/40 e I/40 compilati e firmati con tutta la documentazione annessa; su tali documenti il distributore deve effettuare l'accertamento documentale.
La nuova Delibera inoltre:

  • elimina l'accertamento impedito attualmente previsto;
  • aggiorna le fasce di potenza in cui sono suddivisi gli impianti di utenza e le relative tariffe per gli accertamenti;
  • ridefinisce le tempistiche che portano all'annullamento della richiesta di attivazione delle fornitura gas, in caso di mancato invio della documentazione prevista all'Impresa distributrice, dopo aver presentato al Venditore la richiesta di attivazione della fornitura;
  • avvia gli accertamenti per gli impianti di utenza MODIFICATI o TRASFORMATI;
  • rimanda l'attivazione degli accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza IN SERVIZIO - ovvero gli impianti con fornitura di gas attiva - all'emanazione di un apposito provvedimento.

La documentazione richiesta per effettuare l'accertamento dovrà essere inviata al seguente recapito:

Isera S.r.l.
Via A. Ravagni, 8
38060 Isera (TN)

Allegato informativo per richieste di preventivazione di lavori pervenute all'impresa distributrice (Allegato F/40)
Linee Guida CIG n. 11

Assicurazione dei clienti finali civili del gas

In ottemperanza alle disposizioni di cui agli articoli 2 e 3 della deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas 152/03 del 12 dicembre 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 6 del 9 gennaio 2004, il Comitato Italiano Gas ha stipulato con l’Aurora Assicurazioni S.p.A., a garanzia per tutti gli utenti finali civili del gas, un contratto di assicurazione per gli infortuni, anche subiti dai familiari conviventi e dai dipendenti, gli incendi e la responsabilità civile, derivanti dall’uso del gas loro fornito tramite un impianto di distribuzione, a valle del punto di consegna.
Per le informazioni in merito al contratto di assicurazione contattare l’ufficio dalle 9.00 alle 12.00 nei giorni di Martedì e Mercoledì.
Le informazioni possono essere richieste anche a mezzo di posta elettronica all’indirizzo assigas@cig.it o fax al numero 02.52037621.
In caso di sinistro dovrà essere compilato il modulo di denuncia. Il modulo dovrà essere inviato, secondo le modalità specificate, all’indirizzo riportato nell’intestazione.
Per maggiori informazioni scrivere a assigas@cig.it

Contratto assicurazione.pdf
Copertura assicurativa.pdf
Denuncia sinistro.pdf

Tariffe di distribuzione 2016

L'Autorità per l’Energia Elettrica ed il GAS ha approvato le tariffe di distribuzione per l’Anno Termico 2016.
Questo provvedimento ha diviso l’Italia in 6 ambiti tariffari, all’interno dei quali viene applicata a tutti i clienti finali la stessa tariffa di distribuzione, indipendentemente dalla società concessionaria del servizio.
In allegato e' possibile visualizzare il valore delle diverse componenti applicate nell’ambito Nord-Orientale, di cui fa parte anche il Trentino Alto Adige.
Dal 2009 e' inoltre attivo il bonus gas per le famiglie disagiate e numerose per il quale e' possibile scaricare la scheda informativa qui sotto.

Tariffe Distribuzione 2016.pdf
Bonus sociale sulla fornitura di gas.pdf

Richiesta preventivi

Inoltre i clienti finali e le società di vendita che desiderano richiedere un preventivo personalizzato per un nuovo allaccio o per altro tipo di prestazione possono inviare la richiesta a Azienda Servizi Territoriali S.p.A fornendo i dati minimi richiesti dalla AEEG (seguire le indicazioni presenti nel link sottostante).

Dati preventivo.pdf

Profili di prelievo

La Delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas n. 138/04 dispone che ogni impresa di distribuzione renda pubblici i profili di prelievo standard associati alle diverse categorie d’uso del gas.
Dopo una consultazione con gli operatori del settore, con la Delibera 17/07 l'Autorità ha provveduto alla definizione di tali profili di prelievo, da utilizzarsi sia per la stima dei consumi in caso di non disponibilità del dato di prelievo, sia per la ripartizione temporale dei dati misurati.
I profili di prelievo, riportati in allegato, sono costituiti da una serie di 365 valori giornalieri percentuali, adeguati alla categoria d'uso del gas (cottura, produzione acqua calda, riscaldamento, uso tecnologico, ecc..)

Profili di prelievo Autorità.xls


PROCEDURA PER L'INVIO DEI DATI AI SENSI DELLA DELIBERA ARG 146-11 "Allineamento dati dei punti di riconsegna gas"

Ai sensi della delibera 146/11, articolo 6.4, vi comunichiamo che potete inviare le vostre comunicazioni all'indirizzo di Posta Elettronica Certificata iserasrl@legalmail.it.
In questa prima fase non verrà messa a disposizione una funzionalità di upload sul portale.
Vi avviseremo quando sarà disponibile.


BONUS SOCIALE SULLA FORNITURA DI GAS NATURALE

Da dicembre 2009 è attivo il cosiddetto "bonus sociale gas" (ovvero il regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di gas naturale). Tale compensazione, sotto forma di sconto applicato nella bolletta per la fornitura di gas naturale, è uno strumento introdotto dal Governo, che ha l'obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per il gas naturale.
Potranno accedere al bonus sociale per disagio economico tutti i clienti domestici (le famiglie), intestatari di una fornitura di gas naturale nel luogo di residenza con misuratore di classe non superiore a G6 e che abbiano un ISEE inferiore o uguale 7.500 euro. Per i nuclei familiari con almeno 4 figli a carico la soglia ISEE è innalzata a 20.000 euro.
Il bonus sociale è riconosciuto anche ai clienti domestici che utilizzano impianti condominiali alimentati a gas naturale. In tal caso, non viene corrisposto in bolletta, ma attraverso un bonifico domiciliato che potrà essere ritirato presso gli sportelli di Poste Italiane.
Il bonus è valido per dodici mesi e ne può essere richiesto il rinnovo se permangono le condizioni di disagio economico.
Per accedere al bonus sociale occorre fare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l'apposita modulistica compilata in ogni sua parte.
I moduli sono reperibili sul sito dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas www.autorita.energia.it
Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di gas naturale (facilmente reperibili sulle bollette), nonchè la documentazione relativa all'ISEE.
Il bonus sociale gas, inoltre, è cumulabile con il bonus sociale elettrico.


ULTERIORI INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas www.autorita.energia.it o chiamare il numero verde 800.166.654.